• Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Arts
Arts

My Neighbor, My Killer ( N.Y. premiere )

E-mail Print PDF
 

When peace comes, how do you make it right again? An epic emotional journey in search of coexistence in Rwanda.

In 1994, hundreds of thousands of Rwandan Hutus were incited to wipe out the country’s Tutsi minority. In 1999 the government began Gacaca—open-air hearings with citizen-judges meant to try their neighbors and rebuild the nation. As part of this experiment in reconciliation, confessed genocide killers are sent home from prison, while traumatized survivors are asked to forgive them and resume living side-by-side. Filming for close to a decade in a tiny hamlet, award-winning filmmaker Anne Aghion has charted the impact of Gacaca on survivors and perpetrators alike. Through their fear and anger, accusations and defenses, blurry truths, inconsolable sadness, and hope for life renewed, she captures the emotional journey to coexistence.

The festival’s screenings of My Neighbor, My Killer are dedicated to Dr. Alison L. Des Forges, senior advisor to Human Rights Watch’s Africa Division and our beloved colleague and friend, who died in the Buffalo, NY plane crash on February 12, 2009. Alison devoted more than 40 years of her life to the people of Central Africa, especially Rwanda. Known for her tireless efforts to expose human rights abuses and secure justice for people throughout the African Great Lakes region, she was one of the true heroes of the human rights movement and her work an inspiration to innumerable activists around the world.

The Festival is delighted to present Anne Aghion—filmmaker of My Neighbor, My Killer—with our 2009 Nestor Almendros Award for courage in filmmaking.

Filmmaker Anne Aghion in person

Presented in association with Facing History and Ourselves, www.facinghistory.org, the International Center for Transitional Justice, www.ictj.org, and WITNESS www.witness.org

Film information
Language(s): 
In French and Kinyarwanda with English subtitles
Genre: 
Documentary
Year: 
2009
Running time: 
80m
Filmmaker(s): 
Anne Aghion
Country of production: 
US
Film external information
Links to Screening Details:
Location: 

Walter Reade Theater at The Film Society of Lincoln Center, 165 W. 65th St Purchase tickets [SOLD OUT]

Date and time: 
June 20, 2009 6:30pm +0000
Links to Screening Details:
Location: 

Walter Reade Theater at The Film Society of Lincoln Center, 165 W. 65th St Purchase tickets

Date and time: 
June 22, 2009 8:45pm +0000
Links to Screening Details:
Location: 

Walter Reade Theater at The Film Society of Lincoln Center, 165 W. 65th St Purchase tickets

Date and time: 
June 24, 2009 4:00pm +0000
Last Updated ( Monday, 15 June 2009 16:44 )
 

Banksy secret exibition stunt

E-mail Print PDF
< http://news.bbc.co.uk/go/em/fr/-/2/hi/entertainment/arts_and_culture/8094839.stm >
Last Updated ( Friday, 12 June 2009 17:51 )
 

Young artists under 33 - Younger than Jesus in N.Y. The New Generation

E-mail Print PDF
Major

4/8/09 - 7/5/09

Lobby, Second Floor, Third Floor, Fourth Floor, and Fifth Floor

The Generational:

 

Young artists under 33, younger than Jesus -generation in N.Y.

E-mail Print PDF
 

Mostre

Al New Museum di New York 50 artisti under 33

Con "Younger than Jesus" il tempio del contemporaneo apre ai giovani creativi

di Cristiana Raffa


Molti di loro non erano nati durante l'elezione di Ronald Reagan, quando il partito Likud vinse le elezioni in Israele o quando si suicidò il cantante dei Joy Division. Pochi si ricorderanno del matrimonio tra lady Diana e il Principe Carlo, del disastro di Chernobyl o del Virgin Tour di Madonna. Quello che li accomuna è che sono tutti under 33, ossia più giovani di Gesù. E poi che fanno parte di una generazione sfaccettata, sfuggente, cresciuta insieme allo sviluppo delle nuove tecnologie che hanno cambiato le dinamiche sociali.
Al New Museum di New York dall'8 aprile sarà possibile vedere (e interagire con) i lavori di cinquanta giovani artisti provenienti da venticinque paesi del mondo, con una folta rappresentanza europea: "The Generational: Younger Than Jesus" diventerà un appuntamento a cadenza triennale. I curatori Lauren Cornell, Massimiliano Gioni e Laura Hoptman si sono avvalsi delle consulenze di 150 colleghi sparsi sul globo che hanno indicato loro i migliori talenti nei rispettivi paesi. «Nessuna istituzione museale al mondo aveva mai focalizzato l'attenzione su questa generazione - scrive la direttrice Lisa Phillips nell'introduzione al catalogo - il New Museum crede fermamente nella necessità di dare spazio ai giovani: quando Keith Haring ha esposto qui per la prima volta aveva ventidue anni, Jeff Koons venticinque».

Ancor prima che si aprano le porte trasparenti dell'ingresso al museo questi artisti sono già delle ministar. La settimana scorsa, il magazine del "New York Times" ha dedicato un articolo al più giovane, l'americano Mark Essen, che lavora con i videogames come medium. Nella sezione "The romance of obsolescence", in cui gli artisti si confrontano con l'immaginario di tecnologie e software superati, Mark presenta Flywrench, retrogame brutale e psichedelico, con il quale i visitatori potranno giocare.
Molto interessante la sezione "Docu-fiction" nella quale gli artisti rappresentano universi possibili giocando con materiale fotografico e video e ponendo la riflessione su cosa è reale e cosa no in un mondo fatto di immagini in loop.
Non mancano i lavori che indagano l'universo dei social network e la dimensione dell'apparire manipolato, raggruppati nella sezione "The image-making machine", così come l'ossessione dei nuovi linguaggi che si consumano negli ambienti virtuali delle chat rooms, nei blog e nei flussi di sms. Si parla anche di nuclei familiari alternativi e si torna all'astrattismo mixandolo col digitale.
L'intento non è quello di creare un bel packaging per una nuova scena di artisti cool, ma di indagare a fondo, capire e sostenere le nuove istanze. I curatori dichiarano di non voler ridurre questa generazione ad una formula o a uno slogan, ma al contrario preservarne la complessità e le diversità. Li chiamano Generation Me, iGeneration, più comunemente the Millenials.

Quello che si sa di certo è che nell'Est Europa è la prima generazione che non ha una memoria viva delle dittature, che nel 2008 in Usa una coppia di sposi su otto si è conosciuta su Internet, che nello stesso anno Myspace contava 200 milioni di utenti registrati mentre Apple vendeva 100 milioni di iPod e 20 milioni di iPhone/iPod Touch. E poi - secondo un'analisi preparata dallo stesso New Museum - che su YouTube gli under 33 caricano 13 ore di video al minuto mentre ne scaricano 1 miliardo, che il 56% di loro è favorevole ai matrimoni tra persone dello stesso sesso e che sempre loro, gli under 33, in Cina e India sono più della metà della popolazione. Nel 2008 sono stati generati 40 exabyte di informazioni worldwide: si stima che siano più di tutte quelle prodotte dall'umanità negli ultimi cinquemila anni.
E' questo lo scenario dentro cui si muove, cresce e crea la generazione che espone al New Museum e probabilmente "Younger than Jesus" è l'evento più importante da quando il New Museum ha inaugurato la nuova sede nel dicembre 2007 lungo la Bowery, una delle direttrici di traffico più intenso nella zona downtown di Manhattan.

The Generational: Younger Than Jesus
Dall'8 Aprile al 14 Giugno
New Museum
235 Bowery
New York, NY 10002
212.219.1222
www.newmuseum.org

pagina 1 di 1


 

Barbara Kruger

E-mail Print PDF
 
Special Exhibitions
Met Logo
Home
Special Exhibitions
BulletCurrent Exhibitions
BulletUpcoming Exhibitions
BulletPast Exhibitions
BulletTraveling Exhibitions

The Pictures Generation, 1974–1984

Back to main page for this exhibition
Back to images from this exhibition
Back to smaller view of this object


Barbara Kruger (American, b. 1945)
Untitled (You Are Not Yourself), 1981
Gelatin silver print; 72 x 48 in. (182.9 x 121.9 cm)
Private collection, courtesy Skarstedt Fine Art, New York



Home | Works of Art | Curatorial Departments | Collection Database | Features | Heilbrunn Timeline of Art History | Explore & Learn | The Met Store | Membership | Ways to Give | Plan Your Visit | Calendar | The Cloisters | Concerts & Lectures | Educational Resources | Events & Programs | FAQs | Special Exhibitions | My Met Museum | Press Room | Met Podcast | Met Share | Site Index | Now at the Met | MuseumKids

Photograph Credits

Copyright © 2000–2009 The Metropolitan Museum of Art. All rights reserved.  Terms and Conditions | Privacy Policy.
spacer

 
 


Page 79 of 82


We have 25 guests online